Bleach Wiki
Advertisement
Zanpakuto di Dondochakka

Dondochakka Birstanne (ドンドチャッカ・ビルスタン, Dondochakka Birusutan ) viene introdotto nella serie come un Hollow che vaga per il deserto di Hueco Mundo insieme ai suoi altri "fratelli", Pesche Guatiche e Nell , così come la mascotte del gruppo, Bawabawa. Solo in seguito sarà confermato che Dondochakka è in realtà un Arrancar , una volta che il suo passato come membro di una Fracción sarà noto . È il 42° Arrancar.

Aspetto esteriore[]

Dondochakka ha un aspetto meno umanoide di Pesche., avente un corpo più grande e meno proporzionato, con mani e piedi notevolmente più grandi del previsto. La sua testa occupa una dimensione equivalente a metà del suo corpo, che è già alto, ed è ricoperta da una maschera Hollow che ha una certa somiglianza con una maschera tribale, come le maschere tiki delle isole Hawaii. Sebbene la base della maschera Hollow di Dondochakka sia bianca, come quella del resto degli Hollow, l'area della fronte, mento, labbra e naso sono delineati in rosa scuro, mentre i rombi che circondano i suoi occhi sono di un colore più scuro .tonalità ancora più rossastra. La maschera di Dondochakka può essere spostata all'altezza della mascella, mentre dove dovrebbero trovarsi le pupille, nel mezzo dei suoi occhi gialli sporgenti, sembra esserci un buco, dal momento che le lacrime di solito sgorgano come fiumi da essa.

L'abbigliamento di Dondochakka è abbastanza semplice, in quanto consiste in un unico capo di abbigliamento giallo che copre tutto il suo corpo come un pigiama, rivelando solo la testa, le mani e i piedi. Nella zona del dorso ha un gran numero di nei neri a cui è piuttosto affezionato (infatti non gli piace per niente che gli altri personaggi li definiscano punti). Solo la sagoma di Dondochakka è stata vista in scene del passato, quindi non sappiamo come sia il suo vero volto o come sia la sua uniforme Arrancar.

Personalità[]

Il tratto più distintivo di Dondochakka è, senza dubbio, il suo caratteristico accento yakuza e il fatto che conclude tutte le sue frasi con il filler ariusu.(in giapponese, "sai"). Anche così, Dondochakka è un Arrancar abbastanza distante sia in psicologia che nel suo modo di agire dal resto della sua specie, poiché dietro quell'aspetto un po' intimidatorio è in realtà un essere docile, gentile e innocuo, il più delle volte. Usato, come il suo collega e amico Pesche, come risorsa ricorrente dell'umorismo nella stragrande maggioranza dei suoi discorsi, Dondochakka è molto sensibile alle critiche e al disprezzo delle persone, essendo abbastanza incline a versare lacrime per qualsiasi motivo. Sebbene la personalità di Dondochakka possa non essere snervante come quella di Pesche nella maggior parte delle occasioni, ha causato una serie di discussioni con Renji Abarai .e non poche situazioni comiche durante le sue apparizioni, soprattutto se suo "fratello" gli è vicino.

Finora, Dondochakka è stato visto in modo totalmente serio solo una volta negli eventi che si svolgono nel presente della serie, e anche allora è stato verificato che quando l'occasione è critica può diventare un prezioso alleato e un fedele compagno. Il concetto di amicizia e lealtà sembra essere un principio molto alto nella scala dei valori di Dondochakka, come si vede nella sua relazione con Nel e Pesche, ma anche quando si tratta del gruppo di Ichigo Kurosaki . Grazie alla sua indole amichevole e gentile, nonostante sia il più grande dei "Tre fratelli del deserto" (uno dei molteplici nomi con cui di solito si riferiscono a se stessi) è anche il meno rissoso e un po' più pacifico dei suoi turbolenti compagni .avventura.

Relazioni[]

In precedenza, sia Dondochakka Bilstin che Pesche Guatiche formavano la fracción di Nel, che a quel tempo era conosciuta come la Terza Espada, Nelliel Tu Odelschwanck . Il rapporto che esisteva tra loro era nettamente diverso da quello che si è visto oggi nella maggior parte degli Espada con la loro rispettiva Frazione, somigliando al loro trattamento più quello di una famiglia che a quello tra un capo ei suoi servitori.

Per questo motivo, Dondochakka fu una vittima collaterale dei piani di Nnoitra Jiruga e Szayel Aporro Granz , che decisero a tutti i costi di finire Nel, anche se non sembravano esserci motivi personali né per Arrancar per attaccare lui né Pesche. Sebbene Dondochakka non avrebbe visto Nnoitra da allora, incontrò Szayel al Palazzo di Las Noches , non mostrando alcun segno di riconoscerlo fino a quando non sentì aumentare il potere spirituale di Nel fino a quando non ricordò i suoi giorni come Espada. In quelle circostanze, Pesche e Dondochakka decisero di unirsi alla lotta più attivamente seguendo la loro ex amante e di combattere personalmente contro una delle cause della loro caduta.

A parte Nel e Pesche, Dondochakka ha praticamente interagito solo con Renji e Ishida , i due compagni di Ichigo con i quali incontra da più tempo durante la Hueco Mundo Saga. Quando Dondochakka finalmente incontra Pesche, entrambi gli Arrancar costituiscono il duo umoristico per eccellenza in questa parte della storia, avendo discussioni comiche con Renji, Ishida e persino lo stesso Szayel. Dopo che l'Ottava Spada è stata sconfitta, Pesche e Dondochakka cercano di farsi riconoscere nuovamente da tutti i presenti, ma Mayuri Kurotsuchi mostra che non vuole avere niente a che fare con loro e ordina al suo Sottocapitano, Nemu , di farli tacere una volta per tutte.

Neliel Tu Oderschvank[]

Fin dagli anni in cui Nelliel faceva parte degli Espada e Pesche e Dondochakka formavano la loro Frazione, c'era un profondo legame emotivo tra i tre Arrancar che andava oltre l'amicizia ed era più vicino a una relazione tra fratelli. Questo è stato il motivo per cui Nnoitra Jiruga, l'acerrima rivale di Nelliel, ha scelto di attaccarla dove poteva ferirla di più: attaccare prima la sua Frazione e strappare via i loro resti di maschere Hollow, un fatto che sembra essere considerato un tabù tra gli Start su.

Quando Nnoitra raggiunse il suo obiettivo e si sbarazzò di Nelliel, che assunse anche le sembianze di una bambina a causa del grave infortunio subito, Pesche e Dondochakka giurarono di proteggerla da Aizen , dall'Espada e da se stessa, tenendola nell'ignoranza della sua vita passata e trasformando la propria vita in un gioco infinito nel deserto desolato di Hueco Mundo. Mantenendo questa ferma convinzione, sentendo come Nel fosse temporaneamente la stessa di prima, la sua ex Fracción decise di mettere da parte le battute e invece di continuare a nascondersi, scelse di combattere, secondo ciò che il suo leader avrebbe voluto.

Pesche Guatiche[]

Come membri della Frazione e ottimi amici, Pesche e Dondochakka hanno avuto un destino molto simile, dopo aver seguito Nel in esilio e averla tenuta nascosta e intrattenuta per così tanti anni, fino all'arrivo di Ichigo Kurosaki e dei suoi compagni a Hueco Mundo.

Sebbene la funzione principale di questi due Arrancar sia il loro marcato ruolo di contrappunto alle scene di tensione e di combattimento, fornendo un tocco di commedia (a maggior ragione se stanno insieme), c'è tra loro un grado di comprensione e coordinamento tale che Sono un'ottima squadra. Il rapporto è tale che hanno persino messo a punto una tecnica articolare, fatto piuttosto raro nella serie, che hanno chiamato Cero Sincretico .

Renji Abarai[]

Credendo che stesse seguendo Nel quando scomparve alla vista in cerca di Ichigo, Dondochakka si imbatté nello Shinigami Renji Abarai, accompagnandolo nel suo viaggio attraverso Las Noches. La mancanza di pazienza di Renji unita allo strano modo di procedere di Dondochakka ha dato origine a un gran numero di scene divertenti, in cui l'Arrancar di solito finisce per essere l'oggetto della furia degli Shinigami e riceve diversi colpi, versando di conseguenza grosse lacrime. .

A differenza di Pesche, che è venuto ad aiutare Ishida nella sua lotta con Cirucci Sanderwicci , Dondochakka rimane fuori dalla vista una volta che Renji affronta Szayel, e finisce per essere d'aiuto solo una volta che se ne è andato. si sono riuniti con Pesche ed entrambi sentono che Nel ha riacquistato il suo vecchio aspetto esteriore.

Storia[]

Dondochakka Bilstin era in passato parte della Terza Fracción della Espada, Nelliel Tu Odelschwanck , l'unico membro femminile degli Espada in quella generazione. L'ottava spada di quel tempo, Nnoitra Gilga , rifiutò di accettare che Nelliel fosse al di sopra di lui e la sfidò costantemente a duello, diventando alla fine la sua più feroce rivale. Tuttavia, Nnoitra non è in grado di sconfiggere Nelliel nemmeno una volta, e alla fine decide di ricorrere a metodi più sporchi, alleandosi con Szayel Aporro Granz, che allora non era un membro degli Espada.

Con il semplice obiettivo di far infuriare Nelliel e costringerla ad attaccarlo accecata dalle sue emozioni, Nnoitra strappa le maschere di Pesche e Dondochakka, e finalmente raggiunge il suo obiettivo con l'aiuto di Szayel, riuscendo a sferrare un terribile colpo alla testa del suo nemico. le rompe la maschera, poi la butta fuori da Las Noches mentre è ancora priva di sensi.

A causa della ferita subita, i poteri di Nelliel si disperdono e prende il corpo di una bambina, senza alcun ricordo della sua vita precedente. Tuttavia, Pesche e Dondochakka decidono di prendersi cura di lei e di tenerla lontana dai brutali combattimenti tra gli Arrancar, che la stessa Nelliel aveva già condannato. Per fare questo, la vecchia Frazione indossa nuove maschere e si atteggia ai fratelli adottivi maggiori di Nel, che riescono a tenere al sicuro e isolati dal resto del mondo per i prossimi anni. Tuttavia, né Pesche né Dondochakka dimenticano il passato, continuando segretamente ad allenarsi con l'unico obiettivo di mantenere la loro promessa e proteggere Nel a tutti i costi. Nel frattempo, a Las Noches, Nnoitra e Szayel diventano rispettivamente la Quinta e l'Ottava Espada.

Sinossi[]

Hueco Mundo Saga[]

Il gruppo formato da Nel, Pesche, Dondochakka e Bawabawa incontra per caso Ichigo, Ishida e Chad nel deserto di Hueco Mundo mentre suona l'eterno tag , una delle poche possibili distrazioni che esistono in quel luogo. Inizialmente preso da Hollows che molesta una bambina, il gruppo ha appena il tempo di presentarsi prima di essere attaccato da Runuganga, il Guardiano delle Sabbie.

Il fatto che Rukia e Renji intervengano non fa che allarmare i tre "fratelli", che hanno sempre temuto gli Shinigami. Tuttavia, Nel finisce per affezionarsi a lei e insiste per accompagnarli a Las Noches, dove Aizen tiene prigioniera la sua amica Orihime Inoue .

Poco dopo essere entrato nel gigantesco palazzo-fortezza, il gruppo di Ichigo si separa e ciascuno dei membri prende una direzione diversa, inizialmente confondendo Nel e le sue compagne. In una svista di Pesche e Dondochakka, anche Nel scompare dopo Ichigo, e cercando di trovarla gli altri due Arrancar finiscono per perdersi.

I passi di Dondochakka lo portano a seguire Renji, che è scioccato nel vederlo, e mostra il suo disgusto all'idea di dover essere accompagnato da uno strano Arrancar. Nel bel mezzo della loro corsa, Renji e Dondochakka cadono in una delle trappole tese dall'Ottava Espada, Szayelaporro Granz, e lo Shinigami è costretto a combatterlo nonostante non riesca a usare il suo bankai .

Dondochakka si fa da parte e alla fine viene sepolto sotto una montagna di macerie a seguito del combattimento fino a quando non viene scoperto da Pesche, quando lui e Ishida irrompono nella stanza dove si sta svolgendo lo scontro.

Tornati insieme, Pesche e Dondochakka possono prendere una parte più attiva nel combattimento solo dopo che Szayel ha scatenato il suo Zanpakutō e Renji e Ishida giacciono con molti dei loro organi interni distrutti, nello stesso momento in cui Nelliel ha riacquistato la sua forma originale e si sdraia .si ritrova a combattere con Nnoitra.

È in quel preciso momento che i membri dell'ex Terza Frazione decidono di fare sul serio, seguendo la loro padrona, e attaccano Szayel. Mentre Pesche riesce a rimuovere dall'Ottava Spada le bambole con cui stava torturando i suoi amici, Dondochakka libera Bawabawa e finisce rapidamente la Frazione Szayel che era ancora sul campo di battaglia. I due Arrancar quindi eseguono insieme la loro potente tecnica Cero Sincrético, ma Szayel ne esce illeso avendo avuto abbastanza tempo per analizzare il potere spirituale dei suoi nemici e anticipare quella possibilità.

Nel momento più critico, quando tutti gli avversari di Szayel sono gravemente feriti o profondamente esausti, interviene Mayuri Kurotsuchi, che finisce per sconfiggere l'Espada dopo una vera battaglia di strategie e ideali scientifici. Poco dopo che Mayuri ha sconfitto Szayel, Pesche e Dondochakka rientrano in scena, ma Mayuri ordina immediatamente a Nemu di sbarazzarsene e il Sottocapitano li lancia a diversi metri di distanza.

Saga della guerra sanguinosa dei mille anni[]

Dopo che i Vandenreich attaccarono Hueco Mundo e catturarono Tier Harribel, anche Dondochakka fu catturato dai Wandenreich. Tuttavia, viene rivelato che non era così, poiché Dondochakka è riuscito a sfuggire ai suoi rapitori, seppellendosi nella sabbia.

poteri e abilità[]

Se assumiamo che il livello di Dondochakka sia paragonabile al resto degli Arrancar che fanno parte di una Frazione, possiamo presumere che sia in grado di combattere ad armi pari con un sottocapitano Shinigami, il che lo rende un personaggio abbastanza potente. È molto probabile che abbia sviluppato tecniche presenti nella maggior parte degli Arrancar come Sonido o hierro, ma ad oggi l'unica tecnica che si è visto eseguire di questo tipo è stata il Cero , che nel suo caso è un vistoso giallo colore e si sprigiona da una strana appendice che esce dalla sua bocca. Inoltre, Dondochakka ha presentato alcune abilità speciali come:

  • Vermi intestinali . Secondo Pesche, lo stomaco di Dondochakka è abitato da numerosi parassiti Hollow, uno dei quali è il gigantesco verme Bawabawa (l'unico visto finora). Dondochakka può evocare qualsiasi di queste entità spirituali se lo desidera, rendendole alleate efficaci in combattimento. Oltre ad ospitare queste creature, lo stomaco di Dondochakka sembra contenere più segreti, poiché è anche il contenitore di un'arma che è probabilmente il suo Zanpakutō.
  • Cero Sincrético (融合虚閃 (セロ・シンクレティコ), sero shinkuretiko , letteralmente "Hollow United Flash"). Una delle poche tecniche congiunte che sono state mostrate in tutta la serie. Per portarlo a termine, Pesche e Dondochakka lanciano i rispettivi Ceros, fondendoli in uno solo e risultando in un unico attacco tremendamente potente, secondo le stesse parole di Szayel. Tuttavia, la realizzazione del Syncretic Zero sembra richiedere del tempo di preparazione e, dopo il suo lancio, sia Pesche che Dondochakka finiscono per esaurirsi.

Zanpakuto[]

Quando intende combattere corpo a corpo, Dondochakka brandisce un'enorme arma, a metà strada tra una mazza e un kanabō, che tiene dentro lo stomaco. Probabilmente è il suo Zanpakutō, dal momento che fino ad oggi non è stato visto usare nessun'altra arma oltre a questa, che chiama anche la sua "spada" (sebbene non sembri affatto una katana). Con esso, Dondochakka è stato in grado di mettere fuori combattimento due dei subordinati di Szayel che né Renji né Ishida potevano nemmeno graffiare.

Curiosità[]

  • Come con la maggior parte degli Arrancar, hanno una o più lettere seguite dallo stesso nome nel loro nome, nel loro caso è K.
Advertisement