Bleach Wiki
Advertisement

Demoura Zodd (デモウラ ゾッドDemoura Zoddo ) è il 18° Arrancar appartenente all'esercito di Sōsuke Aizen , ed è anche con ogni probabilità un membro dei Numbers , quegli Arrancar specializzati in combattimento. Insieme al suo partner Aisslinger Wernarr, è uno dei due guardiani dell'accesso sotterraneo di Hueco Mundo che è stato mostrato quando Ichigo Kurosaki ei suoi amici hanno fatto la loro apparizione lì.

Aspetto esteriore[]

A differenza della stragrande maggioranza degli Arrancar visti durante la serie, Demōra è un membro di questa razza che non ha mai imparato (o non si è mai preso la briga di) come sigillare il suo potere sotto forma di Zanpakutō . Pertanto, il suo aspetto è notevolmente meno umanoide rispetto a quello visto in altri Arrancar, essendo a metà strada tra un aspetto umano e uno completamente Hollow . Demōra è un essere curvo, di statura enorme, pelle abbronzata e con parti del suo corpo di lunghezza sproporzionata, come braccia e mani, che raggiungono il suolo.

Il foro cavo di Demōra non è visibile, mentre i resti della sua maschera coprono la metà superiore della sua faccia. I suoi capelli sono neri (castano scuro nell'anime ), che sfoggia in spessi dreadlocks con ornamenti color acciaio simili a orecchini all'estremità di ciascuno. Sia sulle guance che intorno agli occhi, come si vede quando la sua maschera è parzialmente rotta, sfoggia delle linee viola tatuate sulla sua pelle. Per quanto riguarda il suo abbigliamento, si tratta della divisa standard degli Arrancar, composta da giacca bianca e hakama , alla quale non introduce alcuna personalizzazione di rilievo.

Personalità[]

Allo stesso modo dell'aspetto fisico, il poco che è stato mostrato della personalità di Demōra ci fa vedere che si trova in uno stato molto più vicino a quello degli Hollow che a quello dell'Arrancar, in più di un modo. La sua intelligenza, come direbbe il suo compagno Iceringer, è piuttosto limitata, e infatti durante la sua apparizione ha dimostrato di essere guidato maggiormente dagli istinti brutali e dall'aggressività degli Hollow. Questo, che potrebbe indicare che la conversione di Demōra in Arrancar non è completa o è stata alquanto infruttuosa, se lo confrontiamo con altri Arrancar più avanzati, è un fatto che potrebbe essere chiaramente visto durante il suo combattimento. In esso, Demōra non si fermò un solo momento per cercare una strategia o analizzare i suoi avversari, ma semplicemente attaccò con tutte le sue forze, selvaggiamente.

Relazioni[]

L'unico personaggio dalla sua parte con cui Demōra ha interagito visibilmente è il suo compagno Guardiano, Aisslinger Wernarr. Tuttavia, i due Arrancar non sembrano essere amici, almeno per quanto riguarda Aisslinguer, poiché si è sentito offeso quando la sua intelligenza è stata paragonata a quella di Demōra, non esitando a mostrare il suo disprezzo per le qualità del suo collega. Per la parte che tocca i personaggi che ha affrontato, Demōra ha mostrato nei loro confronti il ​​tradizionale disprezzo che Hollows e Arrancar hanno nei confronti di altri tipi di esseri, considerandoli poco più che insetti. Il suo modo di essere violento e rissoso lo faceva attaccare alla cieca i suoi avversari, sicuro com'era della sua superiorità e senza fermarsi a pensare alle possibili conseguenze.

Sinossi[]

Hueco Mundo Saga[]

Appena arrivati ​​a Hueco Mundo con la ferma intenzione di salvare il loro amico Orihime Inoue , il gruppo formato da Ichigo Kurosaki, Uryū Ishida e Yasutora Sadosi imbattono in un lungo passaggio sotterraneo sorvegliato da Demōra, che li insegue fino a raggiungere una grande stanza dove li aspetta Iceinger. Inizialmente, Demōra inizia a combattere con Ishida, collegando direttamente la sua forma tutt'altro che umanoide alla sua mancanza di intelligenza. Vedendo che le loro capacità personali non integravano nel modo giusto le debolezze dei rispettivi avversari, Ishida e Chad decidono di scambiarle, senza avere problemi a sconfiggerle da quel momento in poi. Con un terribile pugno, Chad rompe buona parte della maschera di Demōra, che cade contro un muro con tale forza da farlo crollare.

Chad prende in giro l'aspetto di Demōra senza la sua maschera e di nuovo intende attaccarlo con i pugni, ma l'Arrancar si alza e, non accettando la sconfitta, lancia la propria lingua come se fosse un proiettile contro il suo nemico. Riesce a fermare l'attacco dopo essersi ritirato di pochi metri, nonostante sia l'ultima carta di Demōra, e quindi lancia la sua nuova tecnica, Il Diretto . Demōra cade a terra totalmente sconfitto e alla fine muore, sepolto sotto le macerie causate dalla violenza del combattimento, quando l'intero passaggio sotterraneo crolla.

poteri e abilità[]

Il livello di potenza di Demōra non sembra essere paragonabile all'Arrancar visto in altre occasioni, sebbene sia comunque innegabilmente superiore a quello di un comune Hollow. Come ha continuato Ishida, le possibilità che un Hollow acquisisca una forma umana dopo essere diventato un Arrancar non dipendono solo dal tipo di Menoda cui proviene, ma anche dalla sua stessa intelligenza, il che sembra indicare che Demōra non ebbe sicuramente un aumento molto importante dei suoi poteri quando divenne un Arrancar, e mantenne molti resti del suo precedente stato di Hollow. Un segno che Demōra è abbastanza lontano dall'essere paragonato ad altri Arrancar potrebbe benissimo essere il fatto che gli manca Zanpakutō, apparentemente perché non ha abbastanza potere in eccesso per essere sigillato sotto forma di arma.

Lo stile di combattimento di Demōra si basa esclusivamente sull'uso della forza bruta, sia sotto forma di pugni tremendi che della sua enorme lingua, che può sparare come un proiettile se lo desidera. Secondo Ishida, Demōra aumenta la sua forza ed efficacia quando attacca raccogliendo le particelle spirituali circostanti, con le quali si ricopre le mani e rende i colpi che sferra più distruttivi, rendendo anche difficile l'uso dei poteri di Quincy . Durante il suo intervento nella serie Demōra, non mostrò la conoscenza di nessuna delle tecniche speciali di base dei Menos e degli Arrancar che si vedevano, tuttavia, in Aisslinguer.

Advertisement