Bleach Wiki
Advertisement
Choe Neng Poww

Choe Neng Poww (チ ー ノ ン ・ ポ ウ, Chīnon Pō?), Era il 25° Arrancar dell'esercito di Sōsuke Aizen. Fa parte, insieme ad altri cinque Arrancar, della Fazione della Seconda Spada, Baraggan Louisenbairn. Il modo corretto di scrivere il suo nome è stato rivelato nel volume 38 del manga.

Aspetto[]

Poww è un Arrancar di statura enorme, senza dubbio uno dei personaggi più alti della serie, superando di gran lunga i quasi tre metri di Sajin Komamura nel suo stato sigillato . Il suo corpo è abbastanza sproporzionato, con le braccia notevolmente più lunghe delle gambe e un tronco altrettanto allungato. Ha occhi piccoli e obliqui e corti capelli neri pettinati in modo simile a quello di un monaco medievale. Su ciascuna delle sue guance ha curiosi tatuaggi verdi, che consistono in triangoli con un cerchio vuoto all'interno. Non conosciamo l'ubicazione del buco di Poww's Hollow , ma non l'ubicazione dei resti della sua maschera, che si estendono lungo tutta la mascella inferiore e da cui emergono protuberanze su entrambi i lati del mento.

L'uniforme Arrancar di Poww ricorda leggermente un indumento cinese, con una tunica a maniche lunghe che rivela solo le sue enormi mani. Sotto questa tunica, Poww indossa una hakama bianca , come la stragrande maggioranza degli Arrancar, anche se le sue calzature sono simili a quelle del suo compagno Ggio Vega , più simili alle scarpe di stoffa leggera usate in alcune arti marziali che ai sandali che indossa. hanno la maggior parte dei membri dell'esercito di Aizen.

Personalità[]

Contrariamente a quanto ci si potrebbe aspettare viste le sue grandi dimensioni, Poww non è un personaggio bruto ed impulsivo, ma piuttosto mostra un modo di essere serio e tranquillo. A differenza della maggior parte dei suoi compagni Fraccion, parla a malapena, ma quando lo fa sembra essere arrogante e molto sicuro di sé, come la maggior parte degli Arrancar. Sebbene sia stato visto combattere raramente, Poww sembra essere molto precettivo riguardo al potenziale del suo avversario, come dimostrato sospettando che Ikkaku Madarame non lo avesse combattuto con tutte le sue forze. Nonostante ciò, tende a sottovalutare tutti gli Shinigami , non comprendendo il livello di un Capitano di Divisione finché non è troppo tardi per lui. Non si è mai rivolto ai suoi avversari con i loro nomi, ma si è riferito a loro criticando alcuni dettagli del loro aspetto fisico (come la calvizie di Ikkaku o l'aspetto canino di Komamura).

Relazioni[]

Durante la sua apparizione nella serie, Poww rimase in silenzio dietro il suo signore Baraggan con il resto di Fraccion finché non lo mandò a distruggere uno dei quattro pilastri che reggevano la vera città di Karakura Town nella Soul Society . Per questo motivo, Poww non è stato visto interagire con nessun altro personaggio oltre allo stesso Baraggan, che sembra seguire in modo più rispettoso rispetto agli altri membri della Frazione. Questo può essere intuito vedendo che Poww non si riferisce solo a Baraggan come "Vostra Maestà", ma fa un ulteriore passo avanti e lo chiama "dio". Per quanto riguarda gli Shinigami, mostra un profondo disprezzo per tutti loro, vedendoli nient'altro che fastidiosi insetti che tentano, invano, di opporsi ai disegni di Baraggan. Mentre combatteva Ikkaku, Poww era incuriosito nel sentire che lo Shinigami aveva ancora un asso nella manica, ma non aveva mai pensato che avrebbe potuto essere sconfitto da qualcuno del genere. Lo stesso si può dire del suo breve confronto con Komamura, fino al momento in cui vede personalmente il suo bankai e rimane sbalordito nel non aspettarsi una tale dimostrazione di potere spirituale, che non riesce a sopportare.

Sinossi[]

Battaglia di Karakura Saga[]

Quando Baraggan accede alla copia di Karakura Town nel mondo dei vivi attraverso una Gola , Poww è l'unico membro riconoscibile della sua Fazione fin dal primo momento, apparendo proprio dietro il suo signore. Poco dopo l'arrivo dei primi tre Espada, il Comandante Generale del Gotei 13 riesce a rinchiudere temporaneamente Aizen, Ichimaru e Tōsen in una prigione di fuoco , con l'obiettivo di poter concentrare gli attacchi sugli Espada e sulla loro Frazione. Tuttavia, Baraggan anticipa ogni ulteriore mossa e prende il comando, prima sedendosi su un enorme trono preparato dalla sua fazione e poi ordinando a Poww e a tre dei suoi altri servitori di distruggere i pilastri mantenendo inaccessibile il vero Karakura e sconfiggere gli Shinigami a cui è stato assegnato il compito di prendersi cura di lui. per dette strutture.

Poww finisce per affrontare Ikkaku Madarame, 3° ufficiale dell'11a divisione. I due hanno una breve conversazione prima di iniziare il combattimento, quando Poww chiede a Ikkaku se gli Shinigami hanno un dio da adorare. Quando lo Shinigami risponde che non ha pregato molto e che può pregare senza alcun problema

dio di Poww, che altri non è che Baraggan stesso. Sebbene non si veda lo sviluppo dello scontro tra i due avversari, al termine degli altri tre confronti dei pilastri, gli Shinigami usciti vittoriosi vedono con sorpresa come il pilastro che era a capo di Ikkaku venga abbattuto, e che è stato sconfitto da Poww. Vedendo che Ikkaku è ancora vivo, Poww lo esorta a mostrare tutto il potenziale che crede di avergli nascosto, ma lui risponde che non ha più niente da mostrare, e che se lo avesse fatto, non lo farebbe con uno come lui. , prima del quale Poww decide di finire il suo nemico. In questo preciso momento arriva di sorpresa Sajin Komamura, capitano della 7a Divisione, che coglie di sorpresa l'Arrancar e lo manda in una casa con un pugno.

Poww però si riprende velocemente dall'attacco e, con una certa aria divertita, sostiene che il colpo ricevuto non era un vero e proprio pugno, e per fare un esempio colpisce Komamura con forza sorprendente e lo spedisce diversi metri di distanza, fermandolo. poi rilascia il suo Zanpakutō , che secondo lui è il "miglior pugno". L'Arrancar sta per schiacciare Tetsuzaemon Iba , che stava cercando di fuggire portando con sé Ikkaku, ma Komamura si frappone tra loro e riesce ad abbattere il suo enorme avversario, cosa che non smette mai di sorprendere lo stesso Poww. Dice che è molto stanco e che ha voglia di sbadigliare, aprire la bocca e prepararsi a sparare un Cero . Detto questo, Komamura rilascia il suo bankai e con esso finisce rapidamente Poww, schiacciandolo usando l'enorme spada di cui è dotato il suo bankai .

Poteri e abilità[]

Lo stile di combattimento di Poww sembra basarsi esclusivamente sull'uso dei pugni, sferrando colpi potenti capaci di sconfiggere Ikkaku, uno Shinigami che è già riuscito a sviluppare un bankai, distruggendo uno dei pilastri del falso Karakura e spedendo uno dei Capitani del Gotei 13. A parte questa forza mostruosa, l'unica abilità che Poww ha usato in combattimento è stata un enorme Cero verde che lancia dalla bocca, che nel manga si vede solo una volta rilasciato . Tuttavia, nell'anime Poww usa anche lo stato sigillato dello Zero per ferire Ikkaku, e successivamente dopo averlo rilasciato riesce a lanciarne un altro contro il bankai di Komamura (nella storia originale non aveva il tempo di farlo), anche se senza raggiungere una causa visibile. danno.

Zanpakuto[]

Calderón (巨腕鯨 (カルデロン), Karuderon , letteralmente "Braccio della balena gigante"). Nella sua forma sigillata, ha l'aspetto standard di una katana, anche se a causa delle grandi dimensioni di Poww assomiglia ad un rasoio piuttosto che ad una spada. Lo stesso Poww non lo usa nemmeno durante il combattimento e lo estrae solo quando sta per rilasciare. Per il resto del tempo, Calderon è sotto la manica sinistra di Poww. Sia il fodero che il manico sono viola chiaro, mentre la guardia ha la forma di una figura 8.

Resurrezione : il comando di attivazione di Calderón è resopla (気吹け, ibuke ), a volte tradotto come respirare . Mentre lo pronuncia, la lama della Zanpakutō comincia a brillare per poi dissiparsi, e il corpo di Poww comincia a gonfiarsi poco a poco, come un gigantesco pallone, fino a diventare una creatura dalle dimensioni enormi, capace di rivaleggiare con quelle di un Meno Grande . Al termine del rilascio di Zanpakutō, Poww ha assunto un aspetto in qualche modo simile a quello di un elefante marino, con un massiccio corpo a forma di lacrima, una testa ridicolmente piccola e arti superiori giganti. I frammenti della sua maschera Hollow scompaiono e vengono sostituiti da una sacca che gli copre il mento e l'intero petto, somigliando alla gola di una balena. Inoltre, i tatuaggi verdi sulle sue guance si estendono un po’ di più e ora ospitano due cerchi invece di uno. La sua bocca può aprirsi molto di più, come dimostrato quando si prepara a lanciare un Cero.

Nel suo stato resuscitato Poww sembra stancarsi molto più velocemente, probabilmente a causa dell'avere

Devi sostenere un peso enorme che rende difficile qualsiasi movimento. Per questo, come commenta, non ama ricorrere a lui, a meno che Baraggan non gli abbia ordinato di uccidere un nemico. Anche così, le abilità che Poww acquisisce rilasciando la sua Zanpakutō non sono note, poiché è stato sconfitto da Komamura prima che potesse fare qualsiasi cosa se non mostrare la sua capacità di lanciare un Cero. Tuttavia, dall'apparizione della sua resurrezione e dal potere di Poww nel suo stato sigillato, presumiamo che quando sprigiona la sua forza deve crescere ancora di più e i suoi pugni sono ancora più potenti.

Curiosità[]

  • Dei sei membri della fazione Baraggan, Poww è stato l'unico a sconfiggere uno dei suoi avversari.
Advertisement